8 Aprile, 2021

si tratta di accorgersi

Da quando siamo entrati nel cosiddetto anno dantesco, spero non ve ne siate accorti, io mi coltivo una mia piccola, inutile, personale ossessione. Che non è polemica (anche se avrei tante cose da dire o segnalare) e nemmeno strettamente …

2 Aprile, 2021

scrivere «io»

Quando Dante Alighieri scrive «io» sta anche scrivendo noi, è il cuore stesso dell’allegoria, il più essenziale tra gli ingredienti della sua poesia. Lo sappiamo dai primi versi della Commedia («nostra vita») ma lo sappiamo anche mentre proseguiamo terzina …

25 Marzo, 2021

la lingua che duole

La lingua, anche quella che parliamo, va sempre a sbattere sui denti che dolgono, non è solo un proverbio. E uno dei denti che più duole, di questi tempi, è senza dubbio la cosiddetta «questione di genere», tra femminile e …

21 Marzo, 2021

oppio e sanguisughe

Perché questa nostalgia? E di che cosa? Mi sono dovuto fare queste domande molto spesso, durante questi mesi tra pandemia, quarantena e falliti tentativi di fuga da fermo. E sempre mi sono dato la stessa risposta: Non lo so.

Eppure …

28 Febbraio, 2021

sapere non basta

Due giorni fa, Alberto Ravasio ha pubblicato un lungo e articolato post, sul sito «La balena bianca» (lo trovate qui), che parla di Michel Houellebecq e della sua letteratura. Ma non soltanto, in realtà: è un post che …

28 Gennaio, 2021

la dimensione umana

È bello (è soprattutto salutare e straniante) sorprendere sé stessi a leggere e rileggere con gli occhi di un altro un testo che si ama e che si legge e rilegge continuamente, soltanto con i propri occhi. E sorprendere quindi, …

6 Gennaio, 2021

le parole che cuciniamo

Mi pare utile (oltre che bello: e raramente le due cose coincidono così felicemente) terminare queste strane vacanze, in cui la clausura è stata quasi più psicologica che fisica, ricordando che c’è stato un centro intorno al quale abbiamo fatto …

10 Dicembre, 2020

che cosa ricordiamo

Potrei dire così, semplicemente: che ho scelto tre grandi nomi della (mia) letteratura, oggi: uno della cui memoria faremo carnevalesco mercato, nel 2021 (ma già lo stiamo facendo nel 2020…), e va bene così, va bene lo stesso; un altro, …

3 Dicembre, 2020

case d’infanzia

Ho scoperto solo stamattina (ma forse altri lo hanno saputo ben prima di me) che il presidente Giuseppe Conte contava di lasciare agli italiani la possibilità di tornare, a Natale, nella loro «casa d’infanzia». Mentre lo leggevo, ho pensato si …