14 Febbraio, 2018

quattro sparsi pensieri

Quando su un autobus urbano lessi per la prima volta “personale per il servizio alla clientela”, capii che erano i vecchi “controllori” solo dopo molti viaggi […]
11 Febbraio, 2018

strumenti (e) umani

Continua a  essere necessario, per chiunque ma a maggior ragione per chi come me lavora in mezzo a  persone nate per lo più dopo il 2000 […]
9 Febbraio, 2018

la nostra vita low cost

Al di là di motivazioni strettamente culturali e politiche, bisognerebbe anche indagare quanto la facilità di accesso a beni e servizi ha consentito di disinnescare la […]
7 Febbraio, 2018

un’urgenza

Avrei voluto oggi, con parole sommesse, proporre una minima riflessione sul ruolo che la letteratura può avere nella nostra narrazione del mondo contemporaneo, tanto quello esteriore, […]
1 Febbraio, 2018

i ritagli di gennaio

Ogni giorno, perlustrando il web alla ricerca di qualcosa che possa essere interessante per l’Oblò, mi segno alcuni articoli, alcuni spunti, che forse mi saranno utili. […]
31 Gennaio, 2018

(non) rileggere Gadda

Non ho più avuto il coraggio, da ormai tanti anni, di riprendere in mano e di rileggere i romanzi e i racconti (o le invettive) di […]
28 Gennaio, 2018

credere di essere qualcosa

La sera esce con un gruppo di persone che abitudine chiama amici. Hanno più di quarant’anni, si conoscono superficialmente, come succede tra gli adulti; in mezzo […]
26 Gennaio, 2018

a sproposito

Vorrei dire questa cosa, oggi, a proposito dell’utilità dello studiare letteratura (cioè del tutto a sproposito, in effetti), che è poi l’argomento a cui sono costretto […]
24 Gennaio, 2018

la ferita di ogni volta

Leggo una poesia e rimango folgorato, quasi ferito, mi succede ancora. Anche solo un verso, mi capita anche questo. Leggo stamattina una poesia di Milo De […]