26 Maggio, 2019

paesaggi d’Europa

Arrivò un giorno a casa mia un amico, io abitavo nella periferia di Milano, era estate, era caldissimo, quell’afa padana che impedisce il respiro, arrivò, ci […]
23 Maggio, 2019

lingua madre

«Il Balzac di Roma»… Ecco, ve lo confesso subito: se mi avessero chiesto a bruciapelo chi si indicava con questa definizione, io non avrei saputo rispondere […]
19 Maggio, 2019

presenti parole passate

Che le parole non le portassero le cicogne, lo avevamo già imparato, una ventina di anni fa, se ben ricordo; lo sapevamo quindi molto bene, le […]
16 Maggio, 2019

nei libri che apriamo

Chi è questo scrittore, cosa fa questo scrittore, da dove viene e dove mi vuole portare questo scrittore, come pensa a se stesso questo scrittore, e […]
12 Maggio, 2019

come Ettore a Troia

[Che cos’è l’epica, chiedo ogni tanto nelle aule delle prime liceo che mi sono state affidate. Che cos’è l’epica, ripeto a classi di alunni che hanno […]
9 Maggio, 2019

libri e distratti

Mi chiedo quanti di voi sappiano chi sia stato Felisberto Hernández. Me lo chiedo perché semplicemente io non lo sapevo fino a stamattina, non lo conosco […]
5 Maggio, 2019

l’incomprensione del testo

Mi piacerebbe dirvi che non è affatto per citare i soliti Borges e Bolaño che vi segnalo questo breve ma folgorante post, stamattina. Mi piacerebbe dirvi […]
1 Maggio, 2019

fingersi un medico

Quasi tutti gli album della famiglia Romand sono andati distrutti durante l’incendio. Le poche fotografie che si sono salvate assomigliano alle nostre. Forse resta questo il […]
28 Aprile, 2019

«nulla è sicuro, ma scrivi»

La prima confessione (o sarebbe meglio dire confidenza, visto che io non sono pentito e voi non siete né sacerdoti né tribunali) è che di sei […]