Storie di malattia e guarigione
11 Giugno 2014
Difendere una sconfitta
14 Giugno 2014

Il medioevo di oggi

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

La cronaca dice che l’altro ieri, in un incontro pubblico su «Turismo e cultura digitale» alla Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza di Roma, il presidente del consiglio di amministrazione di Google, Eric Schmidt, ha ripetutamente lamentato la scarsa cultura digitale degli italiani, associandola alla fortissima disoccupazione giovanile presente nel nostro paese. E la cronaca dice anche che il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini gli abbia a un certo punto risposto: «Ogni Paese ha la sua peculiarità, noi magari abbiamo giovani più competenti in storia medievale».

 

È vero o non è vero? A me piacerebbe molto che fosse vero ma, dal mio minimo e inutile punto di vista, mi pare che non lo sia affatto; e che, nel nostro paese, scarseggino anche i giovani davvero preparati in storia medievale. E che questo accada per tante ragioni, spesso non nobilissime, tra cui anche quella che è ormai difficile essere preparati in storia medievale in un paese che non mette a disposizione di studenti e studiosi le necessarie risorse digitali per farlo.

 

Ma forse io ho le idee confuse. Mentre mi sono parse chiarissime e condivisibili quelle proposte in questo post da Massimo Mantellini, il quale, tra il resto, dice così:

 

Quello che Franceschini non dice è che gli storici del medioevo italiani e in generale gli umanisti sono trattati in Italia molto peggio che altrove (certamente molto peggio di come siano trattati i loro meno talentuosi omologhi anglosassoni, compresi quelli a casa di Eric Schmidt in USA). Quindi va da sé che i giovani italiani competenti in storia medievale lo siano nonostante Franceschini e nonostante un Paese che da decenni li snobba e li costringe ad andarsene altrove. Questo dato sarebbe forse sufficiente perché il Ministro della Cultura, assalito da improvviso pudore, evitasse di lanciarsi in un simile paragone.

Davide Profumo
Davide Profumo
La mia pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/davide.loscorfano

Comments are closed.