Dinamicità del circolo collaterale coronarico
Marco Zimarino
Istituto di Cardiologia Università G.D’Annunzio-Chieti
Il ruolo del circolo collaterale:
Le arterie coronarie non sono arterie funzionalmente terminali, ma sono interconnesse da una ricca rete di circoli collaterali, che sono presenti alla nascita e si sviluppano successivamente con una capacità funzionale che presenta ampia variabilità interindividuale.
La presenza di circoli collaterali può essere documentata fino al 25% dei soggetti con coronarie angiograficamente normali. Un sistema collaterale preesistente può attenuare il grado di ischemia miocardica derivante che si verifica con l’occlusione acuta trombotica di una coronaria.
adminatbv

due libri magari sorprendenti

Anzitutto una rapida (ma essenziale) nota, stamattina, per segnalarvi l’imperdibile post in cui si descrive un epistolario di natura religiosa […]

Alirocumab efficace nei pazienti diabetici: i risultati dei trial ODYSSEY DM-Insulin e DM-Dyslipidemia

A cura di Ivana Pariggiano (altro…)

spogliarsi delle vesti

C’è una risposta molto interessante, entro un’intervista altrettanto interessante, che ho letto ieri sul web: l’ha data Antonio Di Grado, […]

sonnambulismi letterari

… attraversiamo la vita reagendo alle situazioni che ci sono familiari attenendoci sempre allo stesso copione: diciamo “bene” quando ci […]

Procedura “valve-in-valve” per la correzione transcatetere delle bioprotesi aortiche degenerate

A cura di Antonella Potenza (altro…)