Dinamicità del circolo collaterale coronarico
Marco Zimarino
Istituto di Cardiologia Università G.D’Annunzio-Chieti
Il ruolo del circolo collaterale:
Le arterie coronarie non sono arterie funzionalmente terminali, ma sono interconnesse da una ricca rete di circoli collaterali, che sono presenti alla nascita e si sviluppano successivamente con una capacità funzionale che presenta ampia variabilità interindividuale.
La presenza di circoli collaterali può essere documentata fino al 25% dei soggetti con coronarie angiograficamente normali. Un sistema collaterale preesistente può attenuare il grado di ischemia miocardica derivante che si verifica con l’occlusione acuta trombotica di una coronaria.
adminatbv

la chiave che non abbiamo buttato

“In carcere si aspetta sempre qualcosa, il medico, l’agente, l’educatore, il volontario, il pasto, la messa, una lettera. Nella mia […]

Commento allo studio COMPASS

A cura di Maurizio Del Pinto (altro…)

Studio CANTOS: nuove prospettive per il trattamento delle malattie cardiovascolari

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Studio COMPASS: efficacia dell’associazione rivaroxaban ed aspirina nei pazienti con vasculopatia aterosclerotica stabile

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Idarucizumab: Risultati finali dello studio RE-VERSE AD

A cura di Antonella Potenza (altro…)