Commento alle linee guida europee 2013 sulla coronaropatia stabile: le novità principali (parte 1^)
Filippo Ottani, MD
U.O. di Cardiologia – Forlì
Introduzione
Certamente di nuove linee guida per la valutazione dei pazienti con coronaropatia stabile, ovvero, per usare una terminologia “ad escludendum”, tutto ciò che non ricade sotto il termine di “sindrome coronarica acuta”, se ne sentiva il bisogno, visto che la precedente versione datava 2006. Quasi un’era fa, considerando l’abbondanza di evidenze scientifiche che, nel campo della coronaropatia stabile, si sono venute accumulando nel lustro passato, sia in termini di diagnosi e prognosi che di approccio terapeutico.
adminatbv

Commento allo studio COMPASS

A cura di Maurizio Del Pinto (altro…)

Studio CANTOS: nuove prospettive per il trattamento delle malattie cardiovascolari

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Studio COMPASS: efficacia dell’associazione rivaroxaban ed aspirina nei pazienti con vasculopatia aterosclerotica stabile

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Idarucizumab: Risultati finali dello studio RE-VERSE AD

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Lo studio RE-DUAL PCI nei pazienti con FA sottoposti a PCI: risultati e considerazioni per la pratica clinica

A cura di Andrea Rubboli (altro…)