9 gennaio, 2016

Serve essere felici?

A cura di Claudio Cuccia

Inizia un nuovo anno che da sempre si saluta con inni alla felicità: «Felice anno nuovo, miei cari». E felice sia, l’anno che verrà, così che anche le malattie cardiovascolari diverranno più liete …

7 dicembre, 2015

Il cancro occulto nel tromboembolismo venoso: serve una ricerca ‘aggressiva’?

A cura di Claudio Cuccia

Non è una vera notizia ohibò, nel senso che non crea un granché di stupore a sentirsela raccontare. Certo è che viene a contraddire un comportamento seguito da molti, una prassi che ora sembra giusto …

30 settembre, 2015

Un’embolia polmonare che PESI poco!

A cura di Claudio Cuccia

PESI è un acronimo (the Pulmonary Embolism Severity Index), uno dei tanti che fa risparmiare tempo prezioso. Per andar ancor più di fretta, è stato pure semplificato nello sPESI, dove la …

7 settembre, 2015

Terapia NON farmacologica e NON interventistica della fibrillazione atriale

A cura di Claudio Fresco

La fibrillazione atriale sembra essere diventata, dopo l’avvento dei NOAC, l’argomento cardiologico più “hot”. Nel solo 2015, dal primo gennaio al 21 agosto, sono usciti 2791 articoli con le parole “fibrillazione atriale” nel titolo. Nello …

7 settembre, 2015

Xantus et probus

A cura di Claudio Cuccia

Che questo nome, Xantus, nasca dal fattore decimo attivato pare scontato, ma che da lì si giunga a un termine così ecclesiale è irriverente: è un registro, in fin dei conti, che sarà pur prospettico …

25 agosto, 2015

La troponina, marcatore universale?

A cura di Claudio Cuccia

In un mondo che va veloce, ciò che serve (ma non aiuta) è non perder tempo a pensare. Ecco pertanto l’affannosa ricerca di un indicatore universale, una spia che, accendendosi, ci dica se girare a destra …

24 agosto, 2015

L’antidoto c’è!

A cura di Claudio Cuccia

Idarucizumab, ecco il nome del primo antidoto per un NOAC. Inibisce il dabigatran, che è a sua volta il primo NOAC giunto a noi. La notizia non è una sorpresa e non meriterebbe l’etichetta di …

23 agosto, 2015

Notiziona ohibò!

Sorridere, nel leggere della storia di una malattia, è probabilmente lo stratagemma che più di ogni altra cosa aiuta ad affrontarla. Ci capita di trovare in libreria un libercolo siffatto, evidentemente scritto da un mio omonimo, che parla d’infarto, argomento …

20 luglio, 2015

La pressione arteriosa e i farmacisti

A cura di Claudio Cuccia

Il vocabolario etimologico della lingua italiana di Ottorino Pianigiani fa una sottile, e quanto mai attuale, distinzione tra i termini farmacia e spezieria; al primo riconosce il significato di luogo dove si svolge attività …