9 Settembre, 2014

Libri, librerie e tortellini

Le librerie sono in crisi; molte addirittura stanno proprio scomparendo. Lo abbiamo già scritto e tante volte ne abbiamo parlato con gli amici e abbiamo cercato ragioni e soluzioni. (Ragioni e soluzioni che non sono nemmeno decifrabili, non adesso e …

8 Settembre, 2014

Nei dettagli

A volte basta una piccola parte per capire un tutto. Per esempio, a volte, può bastare un titolo per capire un libro, o una frase per capire uno scrittore, o un paio di scarpe per capire una persona, o una …

6 Settembre, 2014

Lettera al futuro

Ci sono alcune pubblicazioni che conto di leggere nei prossimi giorni, spinto dalla curiosità o dall’interesse. Ne parlo qui perché magari la curiosità potrebbe non essere soltanto la mia e anche perché (non lo so) può darsi che ci tornerò …

3 Settembre, 2014

Nebbie di letteratura

Oggi, a Mantova, si apre il cosiddetto “Festival della letteratura”; e in questi giorni si celebra pure il ventennale dell’uscita di Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enrico Brizzi, che fu libro culto di una generazione di adolescenti che …

1 Settembre, 2014

I giorni del viaggio

L’estate, per letizia sua di clima e per scarsa nostra fantasia di ferie lavorative, è anche la stagione dei viaggi. Ed è bello per me tornare sulla mia sedia, dentro il mio piccolo studio, tra i suoi grandi libri, e …

2 Luglio, 2014

I ritagli di giugno

Ogni giorno, perlustrando il web alla ricerca di qualcosa che possa essere interessante per l’Oblò, mi segno alcuni articoli, alcuni spunti, che forse mi saranno utili. Ma non tutti poi, in realtà, mi vengono utili: alcuni restano sospesi, …

30 Giugno, 2014

Una certa idea di libri

Da ieri la Francia ha una legge anti-Amazon. Detto che tutto ciò che è anti, voto compreso, mi lascia piuttosto perplesso si tratta dell’ennesima, forte scelta dei transalpini che merita rispetto. Giusta o (più probabilmente) sbagliata che sia nelle sue

28 Giugno, 2014

Destra e sinistra

In passato, quasi tutti tenevano la sinistra semplicemente perché era la cosa più sensata da fare nella violenta società feudale. Dato che i più usavano la destra per brandire la spada, la portavano nel fodero a sinistra (è anche il

26 Giugno, 2014

Colpa di Balotelli

Non so dove trovate la pazienza e nemmeno se davvero la trovate, sul serio. E sono sicuro che vorreste senza alcun dubbio che io parlassi della nazionale pIrandelliana di calcio (scusate il refuso) e di Balotelli, almeno oggi… E invece …

×
Registrati
Registrati alla newsletter di ATBV per non perderti le novità del sito.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016 Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa