14 settembre, 2017

la terrazza della vita

Immagino (e sotto sotto me lo auguro pure) che ogni tanto abbiate voglia di riflettere su qualcosa di più serio della letteratura, che in fondo pertiene all’universo instabile delle frivolezze. Lo immagino e ogni tanto mi viene anche voglia di …

10 settembre, 2017

era un profugo

Fosse soltanto per me, della giornata di oggi vi direi che è il giorno in cui Franco Fortini avrebbe compiuto un secolo di vita: era nato infatti il 10 settembre del 1917 a Firenze, città di cui stiamo parlando …

7 settembre, 2017

un effimero antidoto

Una volta mi capitò di raccontare sul web di quella mia studentessa diciannovenne che si accorse che avevo fatto a pezzi (letteralmente: a pezzi, cioè a fascicoli) il mio libro di storia letteraria, per portarlo più comodamente a scuola, e …

5 settembre, 2017

solo se stessa

Ogni vita
è solo se stessa: questa luce
bassa sulle case, i primi treni
che aprono il vento e ci sorprendono
in una specie di torpore,
la pastiglia nel bicchiere, gli adolescenti,
nel video, che cantano il dolore;
quando sembra

2 settembre, 2017

i ritagli dell’estate

Ogni giorno, perlustrando il web alla ricerca di qualcosa che possa essere interessante per l’Oblò, mi segno alcuni articoli, alcuni spunti, che forse mi saranno utili. Ma non tutti poi, in realtà, mi vengono davvero utili: alcuni restano sospesi, inutilizzati, …

31 agosto, 2017

destini letterari

C’è un angolo, nella stanza del mio amore per la poesia e la letteratura, in cui ho prima ammucchiato e dopo chiuso (come a volerli definitivamente dimenticare, ma sapendo invece che era l’unico modo che avevo per ricordarli; oppure, se …

28 agosto, 2017

tra agosto e settembre

Personalmente, ho sempre avuto un debole per settembre. E non perché ricominci la scuola o finisca l’estate (momento anch’esso di strano rovesciamento del tempo, tanto da studente quanto da insegnante), ma proprio perché la sensazione che settembre porta (con quella …

26 agosto, 2017

ovvie memorie

Tra le poche cose che mi ero ripromesso di non dimenticare, qualche mese fa, mentre scrivevo questa sporadica rubrica, c’è stata, senza dubbio, la necessità di continuare a ripensare il lavoro di Umberto Eco. Non tanto per un’esigenza di memoria, …

23 agosto, 2017

la campagna circostante

Di tutte le cose che ho letto (anzi non letto, ma più propriamente “visto”) in questo mese di (mia) assenza dal web, ecco, questa che vi sto per segnalare oggi è stata senz’altro quella che mi ha più impressionato. Perché …