22 Dicembre, 2017

il confine tra due mondi

In fondo al mercato di Travnik, sotto la sorgente fresca e gorgogliante del fiume Šumeć, è sempre esistito, da che mondo è mondo, il piccolo Caffè di Lutvo. Ormai neanche gli anziani ricordano Lutvo, il suo proprietario; da almeno cento

20 Dicembre, 2017

il vento delle parole

Nel vortice dei consigli per il 2018 e dei bilanci per il 2017, che siano libri o dischi o film o mostre o qualsiasi altra produzione tipica dell’intelletto umano e della sua irragionevole ma invincibile immaginazione, ecco, mi piace proporvi …

17 Dicembre, 2017

storie vere e storie false

Non ha soltanto a che fare con il nostro passato, il bell’articolo pubblicato ieri da Marco Labbate a proposito di verità storica e di racconto pubblico (ma anche privato) della storia. Anzi, arriverete alla fine e vi accorgerete (credo, come …

15 Dicembre, 2017

era una notte buia e tempestosa

Oggi ho imparato una cosa importante, secondo me. Una cosa che non sapevo a causa della mia superficialità, evidentemente; e che evidentemente tutti voi saprete già, è possibile. Una cosa talmente importante, secondo me, che voglio immediatamente condividerla con voi, …

13 Dicembre, 2017

fuori da ogni gruppo

Sfido la vostra pazienza, oggi più di ogni altro giorno. La sfido per proporvi un lungo saggio scritto da Guido Mazzoni a proposito della poesia contemporanea, del ruolo che essa possa avere nel mondo che abitiamo, di quello che aveva …

10 Dicembre, 2017

tre possibili libri

Le donne, tanto per cominciare. Perché è di questo che da mesi parliamo e forse non sarà inutile ripartire da lontano, da una delle figure di donna (non è solo Antigone) che nella ribellione ha trovato il senso ultimo della …

8 Dicembre, 2017

varie forme del sacro

Oggi, se – come credo – a giungere qui e a leggere sarà un medico, dovrà concedere la meritata attenzione a questo ottimo post uscito su «Medbunker», che parla di bufale mediche, di guaritori, di antivaccinisti e di tutto …

5 Dicembre, 2017

un disagio

«In una recente intervista, Jonathan Franzen ha rivelato di sentirsi a disagio davanti alle opere di Caravaggio sapendo che l’artista ha ucciso un uomo.» Comincia così un bell’articolo scritto da Letizia Muratori e pubblicato in questi giorni su Rivista Studio

3 Dicembre, 2017

non spaventarsi se fa male

All’inizio ho pensato che vi avrei parlato di questo libro che sto leggendo, che trovo molto interessante, scritto bene, argomentato in modo lucido, che è anche presentato qui, con una considerazione che va un po’ oltre lo spirito …