29 ottobre, 2017

le nostre domande colte

Il post che segnalo oggi (tra un po’, dopo che ne avrò fatto la mia solita un po’ prolissa, oltre che naturalmente superflua, introduzione) parla di un libro che sto leggendo e che, pur senza che io ne sia davvero …

25 ottobre, 2017

germe e germoglio

Se mi ricordo bene, fu mia mamma a costringermi a leggere Il diario di Anna Frank. Avevo undici, forse dodici anni; lei lo aveva letto da ragazza, credo, e voleva a tutti i costi che lo leggessi anch’io, per trasmettere …

22 ottobre, 2017

quando Achille viene ucciso

Non so se può esserci una ragione che me lo spieghi: che mi dica perché proprio oggi e proprio adesso, proprio mentre guardavo il sole che benevolmente splende su questa mattinata d’autunno mediterraneo, ho pensato che avesse almeno una parte …

19 ottobre, 2017

e virgola

Ogni volta che mi si chiede «come la metto» con il problema degli smartphone in classe, io rispondo che boh, non lo so di preciso, che in sostanza non «la metto», che mi pare di avere altri problemi, in effetti, …

3 ottobre, 2017

dal suo dimenticato angolo

Vorrei, in questi momento, potervi fare vedere lo sguardo incredulo che hanno gli studenti liceali sedicenni che frequento la mattina, quando provo a dire loro: «Leggiamo qualche poeta contemporaneo…» ; e loro capiscono che non sto parlando di Montale o …

1 ottobre, 2017

i ritagli di settembre

Ogni giorno, perlustrando il web alla ricerca di qualcosa che possa essere interessante per l’Oblò, mi segno alcuni articoli, alcuni spunti, che forse mi saranno utili. Ma non tutti poi, in realtà, mi vengono davvero utili: alcuni restano sospesi, inutilizzati, …

30 settembre, 2017

di eventi illeggibili

Tra tutte le cose che ho lette e imparate in questi pochi giorni in cui il sito dei cardiologi che mi ospitano si è rifatto un po’ il trucco (mica male, a mio parere), due sono quelle che voglio annotare …

20 settembre, 2017

la chiave che non abbiamo buttato

“In carcere si aspetta sempre qualcosa, il medico, l’agente, l’educatore, il volontario, il pasto, la messa, una lettera. Nella mia sezione ci sono molte persone che passano le giornate sedute di fronte al cancello, se dovessi chiedergli cosa stanno aspettando

17 settembre, 2017

la letteratura, se esiste

La letteratura è un non essere. Non è. E se è, c’è solo quando non c’è. Non è nelle intenzioni dell’autore, perché lo scrittore che scrive volendo fare letteratura è un furfante o un illuso. Non è nelle pretese del