30 dicembre, 2015

dalla parte del torto

«Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.»

 

Dicono che l’abbia scritta Bertolt Brecht questa frase, che io tante volte ho sentito citare senza capirla. Poi, qualche mese fa, improvvisamente, l’ho capita (non …

28 dicembre, 2015

tre disegni del mondo

Vorrei chiudere l’anno 2015, quello che abbiamo quasi finito di passare, con un bell’articolo, una specie di acuto compendio delle cose finora dette o accennate, un icastico ritratto privo di indecisioni di quello che abbiamo anche maldestramente provato a scrivere, …

23 dicembre, 2015

la stanchezza di un poeta anziano

Mi sono comprato alcuni libri, prima che arrivassero le vacanze natalizie. E ora che le vacanze natalizie sono infine davvero giunte, mi fa piacere dirvi che tra i quattro o cinque libri che ho comprato ce ne sono due che …

20 dicembre, 2015

la solita sedia

Oggi vi parlo di bellezza. Anzi no, perché non ne sono capace. Oggi, come al solito, visto che io non lo so fare e non l’ho mai saputo fare altrimenti, oggi provo a fare in modo che siano gli altri …

18 dicembre, 2015

l’acqua calda

Mentre cerco, con fatica ma anche con qualche risultato (grazie a Davide Maria De Luca, qui; e a Ronny Mazzocchi, qui), di capire qualcosa di più ragionevole a proposito di quello che è accaduto ad alcune banche italiane …

15 dicembre, 2015

la possibilità del male

In giorni in cui è, o appare, più che naturale compilare liste di libri per Natale (i 5 libri dell’anno; i 10 libri dell’anno; i 15 libri degli ultimi 15 anni; i 3 libri che dovete leggere nelle vacanze che …

13 dicembre, 2015

non è vero

Le metafore sono imprecise, anzi: forse capita che più siano imprecise più lascino il segno, si imprimano nella retina e nella mente di chi le guarda (o le ascolta) e determino un racconto della realtà diverso e più tagliente e …

11 dicembre, 2015

la parodia del sapere

Ho chiesto alla mia compagna di venire un attimo qui, nella stanza dove lavoro e invecchio, poi le ho domandato: «Senti, ma cosa vuol dire bêtise?» E lei mi ha detto: «Stupidità, più o meno». Lei è madrelingua francese …

8 dicembre, 2015

avere lingua

Nel meraviglioso mondo dell’industria culturale italiana c’è gente che non percepisce stipendio da agosto, gente che non percepisce stipendio da maggio, gente che quest’anno deve pagare un anticipo di tasse che è maggiore del reddito che ha percepito, gente che