6 Giugno, 2017

domande in sottofondo

Lo ricordo vagamente ma lo ricordo senz’altro: qualche anno fa lessi, da qualche parte chissà dove, che il senso dell’esistenza, se mai esiste, ha la forma del punto di domanda, perché è esso stesso una domanda e non una risposta. …

4 Giugno, 2017

oltre i tanti libri brutti

Tra le cose che ho voglia di fare oggi, in questa pagina virtuale, c’è sicuramente quella di consigliarvi due recensioni che invitano a diffidare di due libri, in modo che non vi venga la tentazione di comprarli; oppure che vi …

2 Giugno, 2017

i ritagli di maggio

Ogni giorno, perlustrando il web alla ricerca di qualcosa che possa essere interessante per l’Oblò, mi segno alcuni articoli, alcuni spunti, che forse mi saranno utili. Ma non tutti poi, in realtà, mi vengono davvero utili: alcuni restano sospesi, inutilizzati, …

30 Maggio, 2017

in un angolo

So benissimo che non devo parlare di scuola, che non mi piace più parlare di scuola, che non è affatto il caso – in questa sede – di parlare di scuola…: eppure ne parlerò. Perché oggi, parlando di scuola, mi …

28 Maggio, 2017

non luoghi

Più ci penso (e vi devo confessare che ci penso molto, non so perché), più penso che i non luoghi non esistano. Che siano soltanto un’espressione del linguaggio, insomma, puro flatus vocis, nient’altro che una piega delle parole che …

25 Maggio, 2017

letteratura come esorcismo

“Credo che il latino dovrebbe continuare a essere insegnato bene, molto bene e a lungo (cioè molte ore la settimana) in alcuni licei, e che non dovrebbe essere insegnato affatto in tutti gli altri tipi di scuola. Credo che sia

23 Maggio, 2017

leggere, rileggere

Forse, se avessi due ore di tempo oggi pomeriggio, dovrei rileggere l’Antigone. Perché quando le cose ritornano nella vita di una persona, così come la figura di Antigone ritorna sempre nella mia, io credo che probabilmente significa che …

21 Maggio, 2017

la consapevolezza dei problemi

Ogni volta che penso agli esami di maturità (e ogni volta che riesco a non pensare a me e ai miei alunni ed ex alunni), penso a una scena di un film di Nanni Moretti, che forse era Ecce bombo

16 Maggio, 2017

una buona, una cattiva

Pare a me una buona (anzi: ottima) notizia che un intellettuale come Giorgio Agamben, uno tra i più lucidi lettori della realtà contemporanea, abbia cominciato a tenere una personale rubrica in rete (come se fosse un blog, e lui un …

×
Registrati
Registrati alla newsletter di ATBV per non perderti le novità del sito.

Per proseguire occorre prestare il consenso al trattamento dei dati per tutte le finalità meglio descritte nell'informativa resa ex art. 13 Regolamento UE 679/2016 Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di cui all'informativa