22 maggio, 2016

due (forse tre) periferie

Quasi solo due luoghi oggi. Però tutti e due tristemente famosi, indubbiamente allegorici nel loro risuonare tra le nostre mura di case quando siamo a cena, nomi di luoghi che abbiamo fatto diventare icone, come se già nelle sillabe che …

19 maggio, 2016

vedere l’eclissi

Saper guardare le nuvole, si potrebbe chiamare (e io so che c’è gente che lo fa per mestiere, o per hobby: lo chiama “cloudspotting”, ho letto anche il libro qualche tempo fa, abbastanza bello, potrei anche consigliarvelo, c’è proprio …

17 maggio, 2016

dettagli

Mi sono molto casualmente imbattuto in un post che parla di Milano, l’altroieri. È un post che risale ad alcuni mesi fa, ma non è importante; quello che mi è parso più importante è che il post, anche solo a …

15 maggio, 2016

che cosa essere

Un articolo interessante di Edoardo Lombardi Vallauri, a proposito di università, fund raising e anche di teoria delle onde. A un certo punto vi si dice così (ma è facile leggerlo tutto, perché non è lungo e propone uno …

12 maggio, 2016

labirinti, città

Mi è abbastanza difficile scrivere che forse dovreste trovare, in questi giorni, i minuti necessari a leggere il bel racconto di Vanni Santoni, di cui tra poco vi proporrò le righe iniziali e di cui vi lascerò anche l’inevitabile link. …

10 maggio, 2016

smettere di essere indispensabili

Non so quante volte, non potrei contarle, ho ascoltato la mia voce che, dentro una classe di sparuti quindicenni o di stanchi diciannovenni, oppure entro un gruppo di amici in altro affacendati, oppure davanti a uno specchio che rifletteva solo …

8 maggio, 2016

forse, una pausa

Forse, se vivessi a Roma, oggi deciderei di fare qualche passo distratto in una delle vie vicino al fiume, e poi arriverei in quel museo dove fanno la mostra sul tempo che (forse) passa. Ne ho letto qualche giorno fa, …

5 maggio, 2016

sul perdersi e sul dimenticare

Ti perdesti una mattina in volo come ci si perde nella vita, senza rendersi conto che ci si smarrisce, scivolando a poco a poco nel non trovarsi più…

 

Riporto oggi qui questo incipit (così maledettamente e sfacciatamente e splendidamente …

2 maggio, 2016

di corsa, nel letto

Ho appena letto due cose interessanti sulla scrittura e quindi, forse, sulla letteratura che leggiamo. Due piccole tessere che si aggiungono all’interminabile tentativo di dare forma a questa strana idea che attraverso la parola si possa giungere a un qualche …