11 Marzo, 2020

parlare d’amore

Parlare d’altro, cambiare argomento. Fare davvero come la letteratura ci insegna da tempo immemore, fare come quei ragazzi che uscirono dalla città, lontani dal contagio e dalle paure, e cominciarono a raccontarsi storie d’amore felici e infelici, storie di fortune …

8 Marzo, 2020

altrove, lontano

Eccolo, il mio consiglio in tempi di zona rossa e quarantena, è questo il mio consiglio: andatevene da lì, partite, scappate.

Le destinazioni possono essere infinite, partite dunque. Francia, Amsterdam, Argentina, Indonesia, il Cadore, Moravia, Andalusia, Cappadocia, Cuba, Siberia, penisola …

4 Marzo, 2020

viaggi letterari immaginari

Non è tempo di viaggi, questo. Non sono giorni in cui sia facile pensare di partire, aerei cancellati, controlli alle frontiere, sbarramenti fisici e psicologici, zone rosse, strette di mano negate, non è primavera in cui sia facile pensare a …

1 Marzo, 2020

come se fosse un caso

Mi succede (lo dico spesso e sempre coltivo la minima, taciuta speranza che qualcuno pensi, mentre legge silenzioso: anche a me, succede anche a me…) mi succede che in certi periodi della mia vita un nome, magari quello di un …

26 Febbraio, 2020

il racconto di noi e del virus

Non so se anche voi, come me, siete un po’ stanchi di leggere brevi commenti sulle pandemie e le epidemie, la peste bubbonica, il colera, i virus di ogni tipo, l’influenza spagnola, i trionfi della morte, Manzoni che già aveva …

23 Febbraio, 2020

in tempi cupi e pestilenziali

Mi dicono che, in tempi che ci paiono cupi e pestilenziali, la cosa migliore da fare sia scegliersi bene prima una nobile compagnia, poi un luogo appartato, infine trovare un numero sufficiente di storie che in quel luogo appartato possano …

19 Febbraio, 2020

una via di Milano

Ho abitato, non so più quanti secoli fa, in una strada di Milano che aveva ai miei occhi il non trascurabile pregio di incrociarne un’altra, assai più piccola, a mio parere imprevedibile, dedicata a un nome che allora non conoscevo: …

16 Febbraio, 2020

l’ordine naturale delle cose

Ho letto da qualche parte, e mi farebbe pure piacere ricordarmi dove, che noi esseri umani tendiamo a chiamare «natura» e «ordine naturale delle cose» tutto ciò che troviamo al mondo quando nasciamo. Per esempio, i bottoni (che sono tecnologia). …

12 Febbraio, 2020

chi è in gabbia?

C’è una risposta, tra quelle che dà Fabio Pusterla a proposito di come si insegna la poesia oggi e di come potrebbe essere insegnata e dell’utilità che può ancora avere, oggi, insegnare e imparare la poesia, c’è una risposta che …