A cura di Marta F. Brancati

 

Mochmann HC, Scheitz JF, Petzold GC, et al. Coronary Angiographic Findings in Acute Ischemic Stroke Patients With Elevated Cardiac Troponin: the Troponin Elevation in Acute Ischemic Stroke (TRELAS) Study. Circulation 2016;133:1264-1271.

È noto che l’ictus, sia ischemico che emorragico, si associa a rialzo della troponina cardiaca (cTn). Quello che non è chiaro è se il rialzo della cTn nell’ictus ischemico corrisponda a una concomitante ischemia miocardica.

Lo studio TRELAS ha preso in considerazione circa 2000 pazienti consecutivi con ictus ischemico, individuando con metodo prospettico un sottogruppo (13.7%) con cTn > 50 ng/L. All’interno di tale sottogruppo, 29 pazienti sono stati sottoposti a studio coronarografico, che è stato confrontato con quello di pazienti con SCA-NSTE, previo adeguato “matching” per sesso ed età. L’endpoint primario era la presenza di lesioni coronariche “colpevoli”, valutate da un emodinamista in cieco. Il valore medio della cTn non è risultato significativamente diverso fra i due gruppi (95 vs 94 ng/L, p NS). Lo studio ha mostrato come i pazienti con ictus ischemico avessero meno frequentemente lesioni coronariche colpevoli rispetto ai pazienti con SCA (24% vs 79%, p<0.001); addirittura, l’incidenza di coronaropatia in generale è risultata significativamente minore (52% vs 86%, p=0.02).

BRANCATI Significato del rialzo della Troponina e ictus F1

La pratica quotidiana e la letteratura ci insegnano che l’ischemia cerebrale si associa spesso a coronaropatia, ed è un fattore di rischio per infarto miocardico. C’è da chiedersi, quindi, se ad esempio un cut-off diverso di cTn, più alto di quello scelto in questo studio, possa portare a una migliore selezione dei pazienti con ictus e coronaropatia.

[Scarica in PDF]

Marta F. Brancati
Dirigente medico di I livello, UO di Emodinamica, Ospedale degli Infermi di Biella - ASL BI

Quale terapia anticoagulante durante la gravidanza in portatrici di protesi valvolari meccaniche?

A cura di Seena Padayattil (altro…)

due libri magari sorprendenti

Anzitutto una rapida (ma essenziale) nota, stamattina, per segnalarvi l’imperdibile post in cui si descrive un epistolario di natura religiosa […]

Alirocumab efficace nei pazienti diabetici: i risultati dei trial ODYSSEY DM-Insulin e DM-Dyslipidemia

A cura di Ivana Pariggiano (altro…)

spogliarsi delle vesti

C’è una risposta molto interessante, entro un’intervista altrettanto interessante, che ho letto ieri sul web: l’ha data Antonio Di Grado, […]

sonnambulismi letterari

… attraversiamo la vita reagendo alle situazioni che ci sono familiari attenendoci sempre allo stesso copione: diciamo “bene” quando ci […]