dati di fatto

Nella Bibbia non c’è mai un riferimento esplicito al fatto che fossero tre i magi che fecero visita a Gesù bambino, né che fossero re arrivati cavalcando dei cammelli, e non ci sono nemmeno riferimenti ai nomi Gaspare, Melchiorre e Baldassarre.

 

I pipistrelli non sono ciechi: tutte le specie di questi animali hanno occhi in grado di vedere, e solo il 70 per cento di loro utilizza un sistema di ecolocalizzazione per orientarsi nello spazio.

 

Non ci sono sufficienti evidenze storiche per dire che i vichinghi indossassero elmetti con le corna: questa convinzione maturò intorno al 1876, con le prime messe in scena dell’opera lirica “L’anello del Nibelungo” di Richard Wagner.

 

I tori sono indifferenti al colore rosso, usato nei teli dei toreri: come buona parte dei bovini, questi animali non vedono il rosso come noi, ma un colore grigiastro.

 

I tempi di apprendimento di una lingua non sono più rapidi per i bambini piccoli rispetto agli adolescenti e agli adulti, anzi: le persone più mature imparano più rapidamente…

 

Se anche per voi, come accade per me, esistono “dati di fatto” su cui sareste pronti a giurare o a scommettere una bella cifra… ecco, qui trovate un articolo utile e istruttivo in cui vi si dice che almeno cinquanta di quei “dati di fatto” non sono tali (riisparmiate i vostri soldi, quindi: è meglio); potete discuterne e magari di qualcuno potrete dimostrare che è vero, nonostante tutto (i pipistrelli, per esempio, davvero non sono ciechi? Io non ci credo mica…). Cinque di quei “dati di fatto” li avete appena letti qui sopra; altri quarantacinque li leggerete (e alcuni sono davvero sorprendenti…) se cliccate sul link appena proposto. E viene subito da chiedersi (e io immagino che sia assai salutare farlo…) quanti altri “dati di fatto” che noi diamo come dati e come fatti in realtà non siano tali. E quante invece possano essere le cose su cui, in buona fede, tutti i giorni, con chiunque e senza esitazione, ci sbagliamo. Buona lettura.

Davide P.
La mia pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/davide.loscorfano

No comments yet.

Leave a Reply

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

la chiave che non abbiamo buttato

“In carcere si aspetta sempre qualcosa, il medico, l’agente, l’educatore, il volontario, il pasto, la messa, una lettera. Nella mia […]

Commento allo studio COMPASS

A cura di Maurizio Del Pinto (altro…)

Studio CANTOS: nuove prospettive per il trattamento delle malattie cardiovascolari

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Studio COMPASS: efficacia dell’associazione rivaroxaban ed aspirina nei pazienti con vasculopatia aterosclerotica stabile

A cura di Antonella Potenza (altro…)

Idarucizumab: Risultati finali dello studio RE-VERSE AD

A cura di Antonella Potenza (altro…)