Cose nuove

È con la soddisfazione del pescatore di perle in qualche modo rare che oggi scrivo poche righe su una nuovissima collana di testi delle Edizioni San Paolo che si propone di offrire al lettore e contemporaneo «piccole ma preziose “gemme” della letteratura cristiana antica e medievale». La collana si intitola Vetera sed nova, che significa, per coloro che hanno dimenticato il latino molto in fretta, «cose antiche ma nuove». Il che implicitamente significa, per coloro che magari hanno dimenticato anche il presente oltre al latino, che il nuovo esiste soltanto laddove riusciamo a ripercorrerlo grazie alle fievoli luci che a noi ancora giungono dall’antichità; altrimenti non esistono né il nuovo né il presente ma forse, se mi permettete, soltanto il buio.

 

Ma insomma, i testi di questa nuova collana sono per ora cinque (sant’ambrogio vi appare due volte, come autore) e mi paiono tutti interessanti e stimolanti: in particolare l’ultimo, che è di Cipriano di Cartagine e che parla di invidia e gelosia. Se ne parla con erudita e affabile autorevolezza su questo (bellissimo) blog, scrivendo tra il resto

 

Trovo perfetta, assolutamente perfetta e non bisognosa di alcuna prova la seguente formulazione: «[È] una calamità senza rimedio odiare chi è felice».

 

Io, fossi in voi, ci darei un’occhiata.

Davide P.
La mia pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/davide.loscorfano

Aperte le iscrizioni al Congresso ATBV 2017

Sono aperte le iscrizioni al 12° congresso nazionale Atbv, che si terrà a Trieste il 17-18 novembre 2017. (altro…)

lassù a Reading

Fu un mio amico di Treviso che – parlo di trent’anni fa – mi prestò quel libro con quel titolo […]

a volte un piccolo editore

“A volte un piccolo editore”, mi verrebbe da ripetere, anche qui, subito dopo il titolo. Per provare a ribadire che […]

un piccolo torto letterario

Può darsi che alcuni di noi, ieri mattina, abbiano avuto un moto di stupore nel sentire il nome di Giorgio […]

la rete di un grande destino

Scrivo di Europa, se ne avete voglia. Poche righe, qualche appunto, solo per ricordare a me stesso (e a chi […]