Archive | Ohibò RSS feed for this section

CIN: Il danno renale da mezzo di contrasto

A cura di Claudio Fresco

CIN CIN per coloro che vivono dalle mie parti è l’augurio che ci si scambia prima di un brindisi, CIN CIN per quelli non proprio giovincelli era la sigla di un programma cult di vent’anni fa, …

Read More 0 Comments

«Ecce D-dimero» – Il suo ruolo nella fibrillazione atriale

A cura di Claudio Cuccia

«Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?» Chi non ricorda una delle frasi più celebri di Nanni Moretti, vecchia di quasi quarant’anni (…

Read More 0 Comments

«L’unico problema del buon senso è che… è così di buon senso»

A cura di Claudio Cuccia

Read More 0 Comments

Il single drug approach funziona, e da subito

A cura di Claudio Cuccia

Nel trattamento del tromboembolismo polmonare, è diffuso il timore che una terapia che inizi soltanto con un farmaco somministrato per os non funzioni. Nelle esperienze con farmaci come ximelagatran o idraparinux (1-2), infatti, la recidiva …

Read More 0 Comments

C’era una volta la trombolisi

A cura di Claudio Fresco

Read More 2 Comments

Trombosi venosa profonda ed embolia polmonare: una cattiva compagnia?

A cura di Claudio Cuccia

Una volta compreso che ci si trova di fronte a una malattia, quando cioè la diagnosi è fatta – e magari si è sicuri che sia anche certa, la diagnosi, all’istante se …

Read More 2 Comments

Serve essere felici?

A cura di Claudio Cuccia

Inizia un nuovo anno che da sempre si saluta con inni alla felicità: «Felice anno nuovo, miei cari». E felice sia, l’anno che verrà, così che anche le malattie cardiovascolari diverranno più liete …

Read More 3 Comments

Il cancro occulto nel tromboembolismo venoso: serve una ricerca ‘aggressiva’?

A cura di Claudio Cuccia

Non è una vera notizia ohibò, nel senso che non crea un granché di stupore a sentirsela raccontare. Certo è che viene a contraddire un comportamento seguito da molti, una prassi che ora sembra giusto …

Read More 0 Comments

Un’embolia polmonare che PESI poco!

A cura di Claudio Cuccia

PESI è un acronimo (the Pulmonary Embolism Severity Index), uno dei tanti che fa risparmiare tempo prezioso. Per andar ancor più di fretta, è stato pure semplificato nello sPESI, dove la …

Read More 0 Comments

Terapia NON farmacologica e NON interventistica della fibrillazione atriale

A cura di Claudio Fresco

La fibrillazione atriale sembra essere diventata, dopo l’avvento dei NOAC, l’argomento cardiologico più “hot”. Nel solo 2015, dal primo gennaio al 21 agosto, sono usciti 2791 articoli con le parole “fibrillazione atriale” nel titolo. Nello …

Read More 0 Comments

il fiore di gelsomino

Bisogna dedicarsi
pian piano
precisamente
a briciole per uccelli
sul davanzale nord,
piegati su di sé
lavare il pavimento
come il corpo di un dio
bambino,
guardare i piatti sgocciolare
come una luna che spazza via
l’ovvio tra gli alberi.

ogni ragione di dubbio

Se dovessi dire quale è stata la prima occasione in cui ho davvero riflettuto (sul serio, stavo quasi per dire…) a proposito del fatto che sono un essere vivente capace di ridere, e che tutti quelli che mi stanno intorno …

una grammatica di noi stessi

A voler parlare seriamente di libri, e in particolare di quei libri particolari che sono i romanzi, francamente io credo che dovremmo meditare per qualche minuto le parole scritte qualche giorno fa da Guido Vitiello. Perché se è vero …

Ronald Myles Dworkin (n.1931)

Con l’evoluzione storica e sociale che si è avuta negli ultimi cento anni, alla complessità di fondo che sottendeva il processo di relazione tra il medico e il paziente è venuta ad intrecciarsi una maggiore consapevolezza del malato riguardo ai …

Evolocumab e decadimento cognitivo: I risultati dello studio EBBINGHAUS

A cura di Ivana Pariggiano